13:48

Spamming evolved: arriva lo spam anche su Whatsapp Messenger

L' ingente diffusione di smartphone ed il conseguente traffico mobile, hanno fatto si che i fenomeni di spam si stiano evolvendo, arrivando così su piattaforme mobili. Come difendersi?

Spamming evolved: arriva lo spam anche su Whatsapp Messenger.

Quanto avvenuto negli ultimi anni, con l’ affermazione dei social network come mezzo di comunicazione alternativo ed il conseguente arrivo nel settore mobile dei servizi di messaggistica istantanea, ha certamente cambiato il modo di comunicare.

Di fatti, grazie anche alle funzioni dei nostri “telefoni intelligenti” è nata infatti una comunicazione “easy”, basata appunto sui nostri modem o sulla rete dati cellulare e caratterizzata da immediatezza, multimedialità e comunicazione praticamente gratuita.

Non c’è da stupirsi quindi, considerata l’ ingente diffusione di smartphone ed il conseguente traffico mobile, che i fenomeni di spam (ben noti a chi possiede un indirizzo di post elettronica) si stiano evolvendo, arrivando così su piattaforme mobili.

E’ questo il caso delle delle “catene di Sant’ Antonio“: una serie di mail contenenti all’ apparenza una messaggi di avviso, il cui fine reale  è però rappresentato dalla creazione di nuove mailing list utilizzate poi al fine di spammare le caselle di posta altrui, che nelle scorse settimane hanno varcato i confini dei computer e sono sbarcate sugli smartphone.

Avevamo già intuito che qualcosa stava cambiando, e ciò ci è stato confermato da uno dei primi episodi di sapam in italia via whatsapp.

Pur essendo per ora un episodio isolato, si tratta di un fenomeno che potrebbe diffondersi. Di conseguenza, vi consigliamo di non cliccare i link “sospetti” che potrebbero renderete attiva la vostra mail agli spammer o addirittura danneggiare i vostri dispositivi.

Al contrario, sarebbe opportuno cancellare immediatamente o quantomeno non considerare affatto questo tipo messaggi.

Infine, nel momento in cui vi iscriviate a vari siti o ad associazioni, di cercare di fornire vostro numero di cellulare solo se opportuno e se lo riteniate necessario: spesso firmando o accettando la privacy può capitare di dare il consenso alla vendita di alcuni dati personali.

 

Approfondimenti: spam, Whatsapp messenger

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE